11 gennaio 2013

La vie en rose


Es un hecho fisiológico que a las niñas de 3 años (o casi 3) les gusta el color rosa. 
Pare sia un fatto fisiologico che alle bimbe di 3 anni piaccia il rosa.

Yo no tengo nada contra el color y se me hace exagerado que sobre su influencia en el comportamiento de las hembras humanas se hayan escrito textos, ensayos, se le lleve a una al sicólogo, se organicen movimientos, las madres padezcan insomnio porque la hija se pone de rosa... tanto por el color rosa. 
Non ho niente contro il rosa e mi sembra esagerato che ci siano testi, movimenti, saggi e pure organizzazioni contro il rosa e la loro influenza nella vita delle femmine. Ci sono pure madri che perdono il sonno perchè la figlia non vede altro che rosa. 

Pienso que a una determinada edad (3 años), cualquier mujer cae en el rosa. Como cae en el esmalte de uñas (¡rojo!, que en casa nadie se pintaba las uñas), en las ganas de maquillarse (aunque en casa no se maquille nadie), en ese frenesí por adornarse la cabeza, en ponerse tacones (aunque en casa ni haya tacones), etc. 
Credo che a una certa età (3 anni), qualsiasi donna ama il rosa. Come tutte a quell'età cominciamo ad amare lo smalto (rosso!, anche se prima a casa nessuno si metteva lo smalto), si sveglia la voglia di truccarsi (da me nessuno si truccava, l'unica cipria esistente e tanto vecchia che la metti e fa prurito), quella strana smania di mettersi tra i capelli nastri, laci, mollette; la voglia di mettersi i tacchi (e frustrarsi, perchè di tacchi ce n'è solo un paio), ecc. 

Me gusta mucho la frase de Audrey Hepburn en donde aparece el rosa: 
Mi piace molto questa frase di Audrey Hepburn dove ne parla del rosa: 

“I believe in pink. I believe that laughing is the best calorie burner. I believe in kissing, kissing a lot. I believe in being strong when everything seems to be going wrong. I believe that happy girls are the prettiest girls. I believe that tomorrow is another day and I believe in miracles.”

En mi humilde opinión, el rosa es un color como cualquier otro, con tonalidades bonitas y otras no tanto. Es más difícil satisfacer a una persona a la que le gusta el rosa y "quiere algo de niña", que a una a la que no le gusta o le es indiferente. 
Nella mia umile opinione il rosa è un color come tutti gli altri, con tonalità belle e altre non tanto. È molto più difficile soddisfare una persona a chi piace il rosa e vuole "qualcosa da femmina" rispetto a una a chi il rosa non piace o gli è indifferente. 

Querer "algo de niña" es peligroso. Porque lo que el mundo tiene en la cabeza para las niñas es casi contra la naturaleza. Tantos encajitos, moñitos, miriñaques y alforcitas no le hacen bien a nadie, y no porque vayan a torcerle a una el criterio, sino porque son de una incomodidad bárbara. Que si la niña no pasa de los 3 meses y la someten a un kilo de encajes y tiras bordadas, ya quiero ver, cuando tira las babas y echa la leche, que le salen granos y bueno, que muy chulas a 3 meses, pero qué trabajo. O cuando a una de 9 meses le ponen vestido como si pudiera andar sola y cruzar las piernas al sentarse. Ahí se va de pura boca la criatura porque gateando se pisa el dobladillo de la falda. Y ejemplos de estos tengo varios, para todos los meses de la vida hasta los 36.
Chiedermi qualcosa "da femmina" è pericoloso. Perchè quello che la gente ha in testa che è "da femmina" va contro natura. Tanti nastri, nastrini, nastroni, volant, pences, paillettes, ecc., non fanno bene a nessuno. E non perchè siano un pericolo per l'integrità mentale della giovanissima donna, NO!. Ma perchè voglio vedere voi e la neonata che sbava, regurgita, si riempe la faccia di puntini rosse e... ma che belle a tre mesi con questi vestitini meravigliosi "da femmina"!.
Che lavoraccio ripulire la donnina!. E poi a 9 mesi gli mettono un'abito come se già camminasse e riuscisse pure a accavallare le gambe lunghissime (?) mentre si siede. Quello che succede è che la piccola batte il naso contro il pavimento perchè il suo vestito da civetta in erba gli ostacola i movimenti per gattonare... vedete perchè dico che considero pericolose le cose "da femmina"?
Ho molti esempi pratici sulla pericolosità di vestire una donna sotto i 36 mesi "da femmina" ; )

En fin, que  yo no tengo nada contra el rosa, tanto no tengo nada que cosí lo que aquí se ve y quedó muy lindo. Más bien me da no sé qué que a los pequeños se insista en vestirlos difícil y en no dejarlos ensuciarse y jugar con lo que les gusta. 
Non ho niente contro il rosa, davvero. Io stessa ho cucito quello che si vede qui, ho comprato le stoffe e le ho messe insieme (la stoffa a patchwork in realtà è un regalo). Quello che mi risulta inquetante è questo affano di vestire i bambini con abiti difficili, che si devano tenere puliti, che non possano giocare con quello che gli piace.

(Que le compren una cocina a mi sobrino, por favor : )
(Vorrei che gli comprassero una cucinina a mio nipote, per favore : )




El porta-oso/muñecas lo encuentran aquí. 
Il marsupio porta-bambole/orsacchiotti lo trovate qui. 




Pin It

1 commento:

  1. sono perfettamente d'accordo con te sulla questione dei vestiti per i bambini. sarà che sono una grande sostenitrice della praticità, ma i bambini devono stare comodi! non sono alberelli di natale da addobbare, ma personcine con precise necessità di movimento e scoperta. e anche di "sbavaggio" libero senza che la mamma si isterizzi perchè ha sporcato un super-vestito o perchè rivestirlo diventa un'impresa titanica!
    ciao, a presto
    serena

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...