27 aprile 2011

Quando le cose non vengono bene...

... c'e' sempre un modo per fare qualche riparazione : )
Emma ama molto i personaggi dei Peanuts, un giorno, veloce, ho avuto l'idea di fargli una maglietta con un disegnino che gli piace molto che vede sempre in un libro. Ho utilizzato la carta "transfer", quella che stampi direttamente nella stampante di casa e poi, con il ferro da stiro, metti l'immagine che vuoi su tessuto. Entrambe avevamo un po' di fretta, io di fare la maglietta per fare piacere a Emma ed Emma d'indossare la sua nuova maglietta quindi, la maglietta non è venuta proprio bene perchè non abbiamo aspettato abbastanza e dopo il primo lavaggio la maglietta si vedeva così: 


Per riparare l'errore ho pensato di fare un'appliquè. Gli appliquè sono semplici da fare e anche sono un buon modo di usare gli scarti di stoffa e piccoli scampoli, anche il tessuto dei vestiti che non indossiamo più gli possiamo usare per creare qualcosa. Gli appliquè mi piacciono molto ma non sono una "professionista dell'appliquè" visto che ho sviluppato la mia propria tecnica a partire della mia esperienza lavorando con la carta. 

Per fare un'appliquè occorre:


  • Pezzi di stoffa. Per fare un bel appliquè è necessario che le stoffe abbiano disegni carini e che "leghino" tra loro anche se non c'entrano niente. È importante anche che siano dello stesso materiale e dello stesso peso. Suggerisco non prendere stoffa a posta per fare un'appliquè, in giro c'è sempre stoffa pronta per diventare qualcos'altro.
  • Bottoni.
  • Filo per cucire e filo da riccamo. 
  • Telette termoadesive, leggera e double-face.
  • Carta, forbici, matita, spilli. 



Una volta che abbiamo tutti i materiali pronti, disegnamo su un foglio il motivo del nostro appliquè. Può essere qualsiasi cosa. In questo caso ho scelto di fare uno "Shaun" perchè ultimamente a Emma piace molto e gli fa le feste ogni volta che lo vede. 
Procediamo a rittagliare ogni pezzo del corpo dello "Shaun". Ho ridisegnato la testa e le zampe perchè è più comodo avere le parti "intere". 



I rittagli del corpo dello "Shaun" ci servirano come carta modello per rittagliarli dalla stoffa. Questa potrebbe essere la parte più stressante del lavoro perchè rittagliare la stoffa con formine, onde, ecc., non è semplicissimo, si muove tanto e non è stabile come la carta. Usiamo gli spilli per fisssare la carta alla stoffa e rittagliare il meglio possibile, non è necessario essere perfette. RACCOMANDO NON UTILIZZARE LE STESSE FORBICI CHE USATE PER TAGLIARE LA CARTA CON LA STOFFA. PER LA STOFFA UTILIZZATELE SOLO PER LA STOFFA. 


Una volta ricavati dalla stoffa i pezzi del corpo dello "Shaun", ho tenuto d'aparte il corpicino per disegnare delle "volute". Questa è un'idea mia, mi sembra che le nuvole e qualsiasi cosa "fuffosa" renda l'idea di essere ancora più "fuffosa" con queste volute. Queste ci servirano quando cuciremo il tutto. 

Dello stesso modo che abbiamo passato i pezzi dello "Shaun" alla stoffa, ora lo faremo con la teletta termo-adesiva double-face. È vietato usare spilli, non vogliamo bucare la teletta termo (da ora in poi la chimerò così quando mi riferirò alla "teletta termo-adesiva double face"). Uno dei lati della teletta termo è rugoso e l'altro ha una pellicola di carta. Molte disegnano quello che vogliono direttamente sopra la pellicola di carta e poi rittagliano, io non lo faccio così. Noterete che la stoffa un po' aderisce alla superficie rugosa della tela termo, non insistete in separarla, che rimangano attaccate ci servirà per il prossimo passo. 
Una volta che avete rittagliato tutte le parti del corpo dello "Shaun" nella teletta termo, senza togliere la pellicola di carta e sovraponendo la stoffa alla parte rugosa della teletta termo, stirate con ferro da stiro caldo SENZA VAPORE. La teletta termo e la stoffa rimarrano attaccate. 

Ora cominceremo a assemblare il nostro "Shaun". Per questa volta io lo farò sopra un pezzo di maglietta bianca perchè come sto facendo una "riparazione" e non sono stata molto brava a togliere via tutti i pezzi della carta "transfer", non posso attaccare il mio appliquè direttamente sulla maglietta. Voi invece potete assemblare il vostro appliquè direttamente sulla vostra maglietta. Questa volta SÌ bisogna togliere la pellicola adesiva della teletta termo, stirate bene con ferro ben caldo SENZA VAPORE. Questa fase è molto importante, fatte molta attenzione mentre "incollate" alla vostra maglietta ogni pezzo del vostro appliquè, una volta stirati i pezzi non si possono più togliere via. 
Sulla foto di destra sto incollando un colle, la superficie della mia catastrofe era molto più grossa del corpo dello "Shaun" perciò mi serve il colle per coprire tutto per bene : )
Il mio "Shaun" sta in piede sul colle. 

Questo è il mio "Shaun" rittagliato e pronto per essere cucito alla maglietta. 
Quando attaccate i pezzi degli appliquè è importante l'ordine in cui vanno messe, prima ho messo il colle, poi le zampe, dopo il corpo e alla fine la testa. A questo punto l'appliquè si può cucire a mano o a macchina, io non sono molto esperta a macchina e devo dire che mi vengono molto meglio a mano. Qui potete trovare il punto che vi serve per fissare appliquè a mano. 


Prima di cucire qualsiasi cosa su un tessuto elasticizzato (come le magliette), serve stabilizzare il fondo, per farlo è possibile usare la teletta che si usa per i riccami, se non la trovate o non ne avete alla mano, potete usare un rittaglio di teletta termo sottile, il rittaglio deve avere la stessa forma dell'appliquè lasciando 5 mm di bordo e va appliccata sul retro della maglietta, giusto nella zona dove andrà cucito il nostro appliquè. 
Io non ho fatto questo passo, ho cucito direttamente senza stabilizzare il fondo, l'ho fatto a macchina con punto continuato, gli appliquè generalmente si cucino con lo zigzag in modo di prendere il bordo dentro ed evitare che il bordo si sfilacci. Io lo faccio con il punto continuato perchè mi piace così, mi piace l'effetto dei bordi "aperti", comunque tratto di cucire molto vicino al bordo del mio appliquè. Questa stagione ho visto molte magliette nei negozzi con gli appliquè cuciti in questo modo, con punto continuato e i bordi "aperti". 

Questo è lo mio "Shaun" quasi pronto per la passarlo dalla macchina da cucire. Gli ho messo un paio di bottoni grossi agli occhi perchè gli dona un'aria molto 70's che mi piace molto hehehe... questi gli cucirò a mano una volta che abbia cucito lo "Shaun" alla maglietta. Nella foto di sopra sto per fissarlo alla maglietta con gli spilli, per migliori risultati sarebbe meglio imbastirlo, ma come io sono sempre un po' di fretta, ho usato gli spilli. 

Mi piace cucire gli appliquè (e anche altre cose) con fili di colori contrastati o diversi alla stoffa che sto usando, questione di stile e di gusto, a me piace così. Questa è la prima volta che faccio tante curve in un'appliquè, incluse le mie "volute" per far vedere il mio "Shaun" più fuffoso. Non è stato facile, ho bisogno di più pratica. 

Questo è il risultato finale: 

Gli appliquè possono utilizzarsi per decorare o aggiungere un particolare a qualsiasi cosa, personalizzare, riparare, fare una pezza, per cambiare il "look" di una maglietta. Vanno bene non solo ai bambini, anche agli adulti!
Qui potete trovare la "carta modello" che ho usato per lo mio "Shaun" in caso siate interessati a fare una pecora come questa. 

Spero che il tutorial si capisca abbastanza e che vi divertiate tanto mentre lo fate : ) 

3 commenti:

  1. si capisce benissimo! Ma dove si trovan ste telette adesive? E far senza é possibile? Comunque la tua maglietta è venut molto molto carina!

    RispondiElimina
  2. Scusate il ritardo della mia risposta, sono stata offline per qualche giorno.
    @Herminia, gracias!. Buena es un adjetivo muy grande. Que tengas un bonito dia : )
    @Miss Suisse, si potrebbe fare senza le telette ma faticheresti il tripplo e probabilmente non arriveresti alla fine :P
    Le telette le ho prese in un negozio di tessuti e scampoli a Milano che si trova in via Lario (metro Zara). Su ebay le puoi trovare anche, purtroppo sono sul telefono e non ti posso dire chi le vende su ebay...
    Credo le possa trovare anche in Svizzera se sai come si chiamano e trovando un negozio di stoffe o merceria ben fornita. Almeno dalla Svizzera francese hanno dei veri paradisi per queste cose. Buona giornata.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...